Inseguire i rendimenti può danneggiare l’investimento

Certo. Tutti noi investitori o semplici risparmiatori cerchiamo di avere dei ritorni più alti possibili dai noi soldi. Almeno superiori al tasso di inflazione, cioè rendimenti reali; almeno in linea con il rischio che abbiamo corso, tempo incluso. Sembra logico e auspicabile. Eppure esiste anche l ‘accanimento’, l’affannarsi a voler battere il mercato, a non […]

continua

Rapporto Settimanale(3 e 10 Ottobre); e i Risparmiatori?

Il consueto appuntamento settimanale; in questo caso ho preso le ultime due settimane, riportando – Fonte FactSet – i tassi ( reddito fisso corrente,  a 1 settimana, 1 mese e dall’inizio dell’anno nelle rispettive 4 colonne) e  considerando naturalmente anche i rendimenti delle borse ( equities ) negli stessi archi di tempo. I dati, come […]

continua

I 5 più comuni errori dell’Investitore

A noi piace credere di essere persone razionali e coerenti,tuttavia in finanza, ma anche in ogni possibile altro settore dell’esistenza umana – vi siete mai innamorati ‘razionalmente’? – il raziocinio, così come intendiamo noi occidentali un tal concetto, se ne sta in disparte. Noi riteniamo poi che ‘irrazionale’ sia solo l’altro, ossia l’amico, il vicino di […]

continua

3 motivi per non disinvestire

” Facile a dirsi, ma quando prende la paura, è meglio vendere!” – Dicono alcuni, consigliano in molti, lo fanno in tanti!   No, per me non è così, né lo è stato in passato. Ecco perche’: Le perdite sono reali, solo se si vende, e si esce dall’investimento;altrimenti sono solo potenziali, cosi come i guadagni. […]

continua

Buoni Fruttiferi Postali: percezione e realtà

Ogni volta che le borse crollano, le banche deludono o i rendimenti non sono quelli sperati, tornano preponderanti gli acquisti di Buoni Postali Fruttiferi alla Posta. A nulla serve spiegare che i tassi fissi ‘sicuri’ ( scritto volutamente tra virgolette) oggi sono quasi nulli; che Poste Italiane, essendo un’azienda in ottima salute, non è costretta […]

continua

Educazione finanziaria? Sì, grazie. (Meglio tardi che mai!)

Dai giorni del bail-in casareccio, che ha ‘salvato’ le 4 banche praticamente fallite, giornali, televisioni, riviste, social ecc, sono stati inondati da questo nuovo concetto , della ‘educazione finanziaria’. Improvvisamente, tutti si sono accorti che questa materia è assolutamente sconosciuta in Italia, nessuno l’ha mai insegnata né divulgata, eppure è così necessaria, visto gli immensi […]

continua