Dai giorni del bail-in casareccio, che ha ‘salvato’ le 4 banche praticamente fallite, giornali, televisioni, riviste, social ecc, sono stati inondati da questo nuovo concetto , della ‘educazione finanziaria’. Improvvisamente, tutti si sono accorti che questa materia è assolutamente sconosciuta in Italia, nessuno l’ha mai insegnata né divulgata, eppure è così necessaria, visto gli immensi stock di risparmio delle famiglie italiane. Improvvisamente, tutti si sono accorti che l’immenso patrimonio privato degli Italiani, depositato quasi esclusivamente in banche o alla posta, ahimè, è gestito malissimo, per non dire peggio!

Cui prodest: a chi giova ( è giovato) questa essenziale ignoranza in proposito?

 

 

IN PROGRESS

 

work-in-progress…….