Vorrei scrivere alcune riflessioni su quello che sta succedendo nelle borse mondiali, a causa del possibile default della Grecia.

Fermo restando che sono convinta che la Grecia non uscirà dalla UE, in questi giorni si percepisce un senso di forte preoccupazione

se non di paura per le possibili conseguenze di Grexit.

 

Come sempre, titoli di giornali e di tutti i tg enfatizzano le notizie in un modo che ritengo servire solo ad aumentare l’incertezza dei risparmiatori

Italiani e quindi io vorrei proporvi altri tipi di ragionamento, che non vogliono sostituire dibattiti ben più articolati, ma dare dei spunti di riflessione.

 

  1. A noi italiani fa paura il ritorno di un ampio spread sui BTP, come avvenne nel 2011, con tutte le conseguenze che si potrebbero  avere, ma

nel frattempo le banche italiane hanno eseguito tutti gli stress-test voluti dalla UE, quindi le maggiori e più solide banche italiane sarebbero pronte al peggio!

 

  1. Ricordo anche che Unicredit – che detiene la maggioranza delle azioni di Fineco Bank – è una cosiddetta ‘banca sistemica’, cioè estremamente solida!

 

  1. Dovesse comunque risalire lo spread , non solo ci sarebbe il primo paracadute del Quantitative Easing, ma anche altri eventuali massicci acquisti straordinari dei nostri Titoli di Stato.

 

  1. Le Borse sono sempre molto ricettive a quello che succede nel mondo, lo sono sempre state e sempre lo saranno. Ricordiamoci che ci sono stati molti rialzi negli ultimi tempi e che spesso, a cadute pesanti come quelle di ieri ,succedono piccoli ma frequenti rialzi. Sembra banale dirlo, ma in queste occasioni c’è sempre e solo una cosa da fare , per proteggere i propri risparmi: stare fermi!

 

 

Cercare di cavalcare il mercato o di anticiparlo è in questi frangenti un’operazione quasi sempre destinata al fallimento –

 

Ormai sono più di 30 anni che seguo i mercati finanziari e di questi errori comportamentali ne ho visti tanti e , purtroppo, ne vedrò ancora.

Il mio compito come consulente finanziario è anche quello di rimanere vicino ai clienti ed evitare possibili errori dettati dall’emotività e dalla paura!

 

 

Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento!