La settimana scorsa:26settembre16

e la settimana precedente:

19settembre16

Ci dobbiamo abituare a tanta volatilità, all’incertezza e a guadagni ridotti o minimi, tra l’altro cercati oculatamente.

Purtroppo, non mi sembra che ancora queste ‘abitudini’ siano state apprese. Ancora si cerca il tasso (!) , ancora si entra/esce dai mercati nei tempi più inopportuni, ancora si intende l’investimento in borsa come una scommessa al casinò.

Vediamo schematicamente cosa succede nel mondo finanziario:

  1. La crescita economica statunitense è forte ma forse non abbastanza. Anche la Cina ha momenti di incertezza e dunque la crescita globale è complessivamente debole.
  2. Gli effetti della Brexit ancora non sono chiari
  3. L’offerta di petrolio è alta sia grazie al basso prezzo sia alla diminuita domanda, conseguenza della debolezza della crescita, punto 1.
  4. I Mercati sono ancora condizionati dalle politiche monetarie.
  5. Nonostante gli Usa aumenteranno a tassi a fine 2016 o inizio 2017, in generale  questi rimarranno molto bassi per ancora molto tempo.

Dunque occorrerà ancora cercare rendimenti sia negli spread con bond in altre valute e in altre aeree geografiche , sia nei diversi asset azionari.