Anche questo mercoledi, il consueto rapporto dei tassi e rendimenti della settimana scorsa, da Bloomberg Finance. L’ annunciata operazione finanziaria della BCE , il Quantitative Easing, QE, ha ampliato i guadagni di tutti le Borse mondiali, ma, in primo luogo,di quelle europee.

  

Fonte Bloomberg
Fonte Bloomberg

 

 

 

 

 

 

 

 

In questi giorni, tutti i giornali e le televisioni hanno parlato diffusamente del QE, quindi non voglio dilungarmi su questo argomento. Tuttavia, a mio avviso, ci sono 3 possibili vantaggi per gli Stati Europei, e per l’Italia in particolare:

1. To ease in inglese vuol dire facilitare, alleviare, allentare, quindi questa operazione, che consiste nell’acquisto da parte della BCE di titoli del debito pubblico, renderà più facile reperire i soldi per l’emissione di altri titoli e pagare quelli scaduti.

2. I tassi del Reddito Fisso rimarranno presumibilmente ancora bassi , il che si traduce in una quota di interessi da pagare , da parte dello Stato, molto inferiore liberando così molte risorse che verosimilmente andranno ad essere investire nelle Borse.

3. L‘indebolimento dell’ Euro favorisce le nostre esportazioni e di conseguenza aumenteranno gli utili delle aziende esportatrici e del loro indotto.

Detto questo, non sempre una decisione economico/finanziaria dà i risultati auspicabili, in quanto sappiamo che  l’economia e la finanza non sono settori completamente prevedibili e molte sono le variabili in gioco. Tuttavia ritengo che sia un’ ottima mossa in questi periodi di grande volatilità ed incertezza e che risultati positivi si potranno vedere a breve.

Attendo i vostri commenti e/o chiarimenti.

Vi ricordo che è sempre possibile iscriversi al sito www.raffaellapaci.it !